× Per offrirti il miglior servizio possibile, questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookies

Agenzia Immobiliare a Prato, Compravendita Immobili in Toscana

Imposte Imposte nei contratti di Locazione

Per la registrazione di un contratto di locazione sono dovute l’imposta di registro e l’imposta di bollo nella misura seguente:

FABBRICATI A USO ABITATIVO
2% canone annuo moltiplicato per il numero delle annualità.

FABBRICATI STRUMENTALI PER NATURA
1% del canone annuo se la locazione è effettuata da soggetti passivi IVA e 2% del canone negli altri casi.

FONDI TURISTICI
0,50% del corrispettivo annuo moltiplicato per il numero delle annualità.

ALTRI IMMOBILI
2% del corrispettivo annuo per il numero delle annualità.

Per i contratti di locazione ad uso abitativo a “canone concordato” riguardanti gli immobili che si trovano in uno dei Comuni ad elevata tensione abitativa il corrispettivo annuo da considerare per il calcolo dell’imposta è il 70 % (riduzione 30%).

Sul deposito cauzionale non è dovuta l’imposta di registro e l’imposta di bollo è pari a 16 € ogni 4 facciate scritte del contratto o comunque ogni 100 righe.

Il regime facoltativo “della cedolare secca” annulla l’imposta del registro e l’imposta di bollo ordinariamente dovuta se scelta come opzione iniziale.

Quando l’opzione viene esercitata nel corso del contratto la registrazione segue le regole ordinarie e la prosecuzione alle esenzioni.